“Ci vorrebbe un miracolo…”

Se anche a voi capita di sperare che i vostri fidanzati, figli o fratelli, possano smettere di diventare un corpo unico con il joystick dei videogame e magari iniziare ad appassionarsi a un bel libro, allora questo articolo fa al caso vostro!

Naturalmente la lettura è una passione e perciò non si può imporre ad altre persone (purtroppo), ma possiamo aiutarli a trovare la retta via.

Come?

Beh il modo migliore sarà regalargli un libro che parli, che so, del suo attaccante preferito oppure un fumetto manga di quelli che spopolano ovunque, come Deathnote.

Poi potremo alzare l’asticella e fargli conoscere qualche libro un po’ diverso dal loro genere per provare a sbloccare il lettore che sotto, sotto, potrebbe essere dentro di se.

E ovviamente Harry Potter è la scelta migliore, semplicemente perché non ho ancora mai conosciuto una persona che non lo ami profondamente.

Così con il tempo, i nostri disperati soggetti potrebbero diventare dei piccoli “gamer-lettori” accaniti, ma non illudetevi troppo: i libri fanno sognare, ma non praticano magia oscura!

Non perdetevi l’articolo “libresco” che uscirà Lunedì prossimo!

Una risposta a ““Ci vorrebbe un miracolo…””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *